Agenzia delle Entrate. Nuova Guida per le Associazioni Sportive Dilettantistiche

AgEntFisco amico”, è questa la filosofia alla base della nuova Guida “Associazioni Sportive dilettantistiche: come fare per non sbagliare”, redatta e pubblicata dalla Direzione Regionale del Piemonte (disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate). Il titolo non lascia spazio a ulteriori dubbi sulla finalità del documento: la Guida si propone come strumento d’ausilio a tutte le future ASD ancora da crearsi e a quelle già costituite. “La guida – scrive in prefazione il Direttore regionale del Piemonte, Paola Muratoriintende illustrare, con un linguaggio semplice e diretto, gli aspetti fiscali più rilevanti per chi opera in questo settore (le agevolazioni, gli adempimenti, come creare e gestire un’associazione sportiva)”.

In particolare, la Dr Piemonte con l’elaborato ha inteso prevenire quelle che sono considerate le “maggiori difficoltà” per i contribuenti, prime fra tutte il rischio di incorrere in sanzioni per il mancato rispetto di adempimenti formali nella gestione economica e l’incapacità di saper distinguere correttamente le attività che rientrano nelle agevolazioni da quelle che invece sono regolarmente tassate. Al fine di rendere il documento più efficace e aderente a quelle che sono le necessità dei destinatari, la redazione della Guida si fonda sulle informazioni preventivamente raccolte dai rappresentanti delle associazioni tramite questionari anonimi.

Nel ricco indice rientrano moltissimi temi: i grandi capitoli in cui si divide la nuova guida approfondiscono al loro interno molti aspetti di dettaglio. Più nello specifico, gli argomenti trattati sono:

  • la costituzione e la gestione di una ASD;
  • il trattamento fiscalmente;
  • le ONLUS;
  • come finanziare una ASD;
  • i controlli fiscali.

FONTE: fiscopiu.it

image_pdfimage_print