Istat: Unimpresa, calo fiducia consumatori conferma ripresa a singhiozzo

“Sale il fatturato dell’industria ed è un buon segnale, ma contemporaneamente cala la fiducia dei consumatori e c’è da preoccuparsi. All’uscita tecnica dalla recessione, avviata dal 2014, non ha ancora fatto seguito l’inizio di una crescita economica stabile: assistiamo, purtroppo, a una lettura di dati e statistiche che fotografano una ripresa a singhiozzo e si tratta di una situazione che non è affrontata con il necessario coraggio dal governo e dal Parlamento”. Lo dichiara il presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara, commentando i dati Istat secondo i quali a febbraio 2017 il clima di fiducia dei consumatori scende per il secondo mese consecutivo passando da 108,6 a 106,6; l’indice composito del clima di fiducia delle imprese, invece, aumenta da 103,3 a 104,0. “Il coraggio di dire sì deve diventare la stella polare dell’azione del governo e in questo senso – aggiunge Ferrara – presenteremo nei prossimi giorni, in occasione del consiglio nazionale dell’associazione, un documento dettagliato con le proposte da portare all’attenzione delle istituzioni, italiane ed europee”.

image_pdfimage_print