Tel. 0871/411530 - info@abruzzoconsulting.it
  •  
  •  

PMI, Mutui a TASSO ZERO. In arrivo 50 milioni per giovani e donne

invitaliaAl via le agevolazioni per donne, di qualsiasi età, e giovani, tra i 18 e i 35 anni. A disposizione ci sono 50 milioni di euro, concessi nella forma di mutui agevolati a tasso zero, per investimenti fino a 1,5 milioni di euro per singola (micro o piccola) impresa. Domande via web a partire dal prossimo 13 gennaio.

Questi i tratti peculiari della nuova agevolazione, rientrante tra le misure per l’autoimprenditorialità ex D.Lgs. n. 185/2000, di cui la Circolare MISE del 9 ottobre 2015, n. 75445, disciplina termini e modalità per la presentazione delle domande. Vi riportiamo di seguito le informazioni sulla misura.

 

Soggetti

L’agevolazione si rivolge alle micro e piccole imprese in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di donne (per queste ultime indipendentemente dall’età), ed è applicabile non più nelle sole aree svantaggiate ma in tutto il territorio nazionale. Le imprese beneficiarie devono essere costituite in forma societaria da non più di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda, ovvero che verranno costituite entro 45 giorni dalla data di comunicazione del positivo esito delle verifiche (la domanda sarà presentata da persone fisiche).

Oggetto

Sono agevolabili le iniziative che prevedono programmi d’investimento non superiori a 1,5 milioni di euro relativi a:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • commercio e turismo;
  • attività riconducibili anche a più settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, riguardanti la filiera turistico-culturale e l’innovazione sociale.

 

Agevolazione

La misura non prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto, ma solo la concessione di mutui agevolati a tasso zero per gli investimenti. La dotazione finanziaria, proveniente dal Fondo rotativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze presso il Soggetto gestore, Invitalia, è pari a 50 milioni di euro.  Le domande di agevolazione, unitamente ai piani di impresa e della documentazione, potranno essere presentate a Invitalia, tramite l’apposita piattaforma messa a disposizione sul sito, a partire dal giorno 13 gennaio 2016.

image_pdfimage_print
  • Condividi con i tuoi amici!