Presentazione Mod. 770 proroga al 20 settembre

770Dopo il no di Padoan di alcuni giorni fa, arriva il sì: il termine di presentazione della dichiarazione del Modello 770 è prorogato al 20 settembre. Lo ha anticipato ieri il sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti rispondendo per il MEF a uno specifico quesito in Commissione finanze della Camera. Il quesito è stato posto dal deputato Giulio Cesare Sottanelli (Scelta Civica) che, specularmente a quanto fatto richiedere dall’Associazione Nazionale dei Commercialisti in un precedente question time scorso, ha avanzato nuovamente la richiesta di prorogare la scadenza per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate del Modello 770 da parte dei sostituti d’imposta.

Preliminarmente – specifica Zanetti – occorre far presente che alla trasmissione del nuovo Modello 770/2015 e ai relativi versamenti effettuati tardivamente, si applicano le nuove disposizioni in materia di ravvedimento operoso introdotte dalla Legge 23 dicembre 2014, n. 190, in base alla quale sono stati ampliati sia i termini che le modalità per l’adempimento. Per quanto concerne la richiesta di proroga al 20 settembre 2015 del termine per la presentazione del Modello 770, si rappresenta che è in fase di predisposizione uno schema di D.P.C.M. che disporrà la proroga di cui trattasi”. 

Una buona notizia che cancella il secco “no” opposto da Padoan il 1° luglio a ogni richiesta in tal senso: “Per l’anno in corso risulta più agevole per i sostituti d’imposta trasmettere all’Agenzia delle Entrate una copia delle certificazioni, lasciando inalterato l’adempimento della presentazione del Modello 770 Semplificato nei termini ordinariamente previsti, rispetto all’ipotesi di modificare in modo sostanziale la struttura del suddetto Modello con la conseguente necessità di effettuare adeguamenti dei software di compilazione e controllo”. Dichiarazioni che, a quanto pare, possono essere dimenticate.

image_pdfimage_print