1

Bar, asporto possibile anche dopo le 18. Chiarimento del Ministero dell’Interno

Con il nuovo decreto del Governo asporto possibile per i bar dopo le 18. Lo chiarisce una circolare del Ministero dell’Interno. Resta vietato il consumo di cibi e bevande nelle adiacenze dei locali.

Anche per i bar torna possibile la vendita ad asporto dopo le 18, nelle regioni in zona gialla: lo chiarisce una circolare del Ministero dell’Interno in seguito al decreto legge sulle riaperture varato dal Governo.

In zona gialla, si legge nella circolare, “per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice Ateco 56.3, la vendita per asporto è da ritenersi consentita anche oltre le ore 18, nel rispetto dei vigenti limiti orari agli spostamenti” ovvero il coprifuoco delle 22.

Resta comunque sia il divieto di consumare cibi e bevande nei luoghi pubblici o aperti al pubblico dopo le 18, sia nelle adiacenze dei pubblici esercizi in qualsiasi orario.