• Home
  • /News
  • /Autotrasporto. Contributi investimenti e formazione

Autotrasporto. Contributi investimenti e formazione

AutotraspCon gli ultimi interventi normativi il Legislatore ha portato importanti novità alla disciplina che regola l’attività delle imprese di autotrasporto. In particolare, gli interventi normativi riguardano:
– il credito d’imposta relativo all’agevolazione sul gasolio per autotrazione;
– le definizioni di vettore, committente e sub-vettore;
– le disposizioni inerenti la regolarità del mercato dell’autotrasporto;
– i requisiti dell’idoneità finanziaria previsti per le nuove imprese;
– l’utilizzo in compensazione dei contributi per investimenti e formazione.
Per quanto riguarda quest’ultimo punto sono erogati i contributi alle imprese di autotrasporto di merci per gli investimenti, ex art. 2, co. 2, lett. c), d) e f), D.P.R. 227/2007, attingendo dalle risorse finanziarie effettivamente disponibili e destinate al settore dell’autotrasporto, ex art. 1, co. 89, L. 147/2013 (cd.”Legge di Stabilità 2014″). Sono interessati dal beneficio le imprese di autotrasporto di merci, di qualsiasi dimensione, attive in Italia e in regola con l’iscrizione al Registro elettronico nazionale istituito dal Regolamento (Ce) 1071/2009 ed all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi. Possono presentare la domanda di contributo anche le strutture societarie risultanti dall’aggregazione delle imprese di autotrasporto indicate.

FONTE: fiscal-focus.it

image_pdfimage_print