Tel. 0871/411530 - info@abruzzoconsulting.it
  •  
  •  
  • Home
  • /Covid-19
  • /Decreto Green Pass sul lavoro: la sintesi delle misure approvate

Decreto Green Pass sul lavoro: la sintesi delle misure approvate

Approvato dal Consiglio dei Ministri n.36 del 16 settembre il decreto legge Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening.

Il decreto è stato presentato in conferenza stampa a Palazzo Chigi il 16 settembre. Qui la sintesi delle misure approvate.

Sono, per il lavoro pubblico:

  • obbligo green pass per ingresso in tutti i luoghi di lavoro;
  • assenza ingiustificata non retribuita senza certificato verde, dopo cinque giorni sospensione rapporto lavoro;
  • sanzioni da 600 a 1500 euro;
  • anche per Autorità indipendenti, Consob, Covip, Banca d’Italia, enti pubblici economici e organi di rilevanza costituzionale;
  • cariche elettive e cariche istituzionali di vertice;
  • per soggetti esterni occupati nella Pa;
  • personale e magistrati dei tribunali, “l’obbligo non si estende ad avvocati e altri difensori, consulenti, periti e altri ausiliari del magistrato estranei all’amministrazione della Giustizia, testimoni e parti del processo”;
  • controllo è responsabilità dei datori di lavoro;
  • entro il 15 ottobre dovranno essere approntate modalità organizzative, di controllo e contestazione violazioni.

Privato:

  • green pass obbligatorio per l’accesso in ogni luogo di lavoro privato;
  • datori di lavoro responsabili dei controlli;
  • entro il 15 ottobre allestite modalità di accesso, organizzative, di verifica e contestazione violazioni;
  • assenza sul lavoro non retribuita in caso di mancanza di green pass;
  • sanzioni da 600 a 1500 euro per lavoratori entrati senza green pass;
  • procedura di sostituzione temporanea del lavoratore sprovvisto di certificato verde nelle aziende sotto i 15 dipendenti.

Ulteriori misure:

  • tamponi gratuiti per gli esentati dalla vaccinazione;
  • tamponi a prezzo calmierato nelle farmacie;
  • revisione misure distanziamento e quote pubblico sport e spettacolo entro il 30 settembre;
  • risorse per il sostegno allo sport di base: maternità, diritto allo sport, avviamento persone con disabilità.
image_pdfimage_print
  • Condividi con i tuoi amici!